News


  Rassegna stampa


  Sentenze


  Eventi

OBIETTIVO TUTELA
SANITA'

Si comunica che il codice IBAN di Obiettivo Tutela Sanità è stato modificato e, pertanto,
si invitano gli associati a versare la quota associativa all'IBAN che segue: IT76 D010 0502 4060 0000 0000 932



“OBIETTIVO TUTELA SANITÀ” è un’associazione che si propone di offrire attività di assistenza e consulenza in materia medico-legale in favore del personale operante nel settore pubblico e privato della Sanità.
A oggi è di tutta evidenza, infatti, la necessità di garantire una protezione mirata e specialistica a tutte le categorie di operatori interessate, destinatarie di una vera e propria “offensiva giudiziaria” in tema di responsabilità medica.
Negli ultimi anni si è assistito ad una proliferazione del contenzioso giudiziario con richieste di risarcimento danni esose e molto spesso spregiudicate, incoraggiate da titoli propagandistici da parte dei mass media, che sotto le luci appetibili della “malasanità” ne enfatizzano gli episodi più macroscopici creando nella collettività un clima di diffidenza e di preconcetto nei confronti degli operatori del sistema sanitario.
Inoltre, la connotazione negativa del mondo sanitario è ulteriormente perpetrata dagli strumenti di informazione enfatizzando la crescente distanza tra due aspetti critici: da un lato, la rilevanza primaria e costituzionale del bene-salute, su cui l’attività degli operatori sanitari inciderebbe spesso in modo inappropriato, e dall’altro, i crescenti tagli alle risorse economiche, strumentali e umane destinate al servizio sanitario, sì da determinare un progressivo e inesorabile decadimento dell’assistenza al cittadino.
Questo produce nella collettività una serie di idee distorte sulla sanità: qualsivoglia malattia ai giorni nostri è curabile e perlopiù guaribile: una condizione fulminante o l’aggravamento improvviso o imprevisto di un quadro clinico è conseguenza diretta di un errore sanitario; c’è sempre un colpevole da additare e un risarcimento da esigere se l’esito di un trattamento medico non genera i benefici previsti, e si badi bene, questo vale anche nei casi in cui l’esito percepito come avverso sia una degenza più prolungata o un iter diverso da quello inizialmente prospettato, fosse anche una cicatrice più grande di qualche centimetro rispetto a quella sperata per un intervento chirurgico salvavita (del resto, la persona comune ha una concezione amplificata e distorta della nozione di danno morale che, nell’immaginario collettivo, arriva a ricomprendere qualsiasi forma di turbamento).
E c’è chi “cavalca” una simile onda emotiva, ingenerando false e temerarie prospettive risarcitorie (da sempre allettanti, e a maggior ragione in un momento di notorie crisi e difficoltà economica, come quello in cui viviamo), altresì sfruttando un panorama giurisprudenziale quanto mai variegato e tutt’altro che univoco (basti pensare all’evoluzione spesso ondivaga della nozione di alcune tipologie di danno – morale, alla vita di relazione, biologico, etc. – in seno alla sola Corte di Cassazione negli ultimi anni per comprendere quanto testé affermato).
Da qui l’esigenza di offrire una forma di tutela altamente specialistica in favore del personale medico-sanitario estesa, ovviamente, a tutto il personale amministrativo e tecnico che opera in questo medesimo settore.
Ed è proprio questa la finalità principale di OBIETTIVO TUTELA SANITÀ, che promuove e garantisce un più facile accesso agli strumenti di salvaguardia della professionalità degli associati, attraverso il qualificato apporto di esperti del settore legale e medico-legale.
Si perseguono così obiettivi di uguaglianza e solidarietà in un ambito – quello sanitario, per l’appunto - in cui è dato riscontrare, pressoché quotidianamente, la solitudine e la messa alla gogna del professionista/operatore convenuto in giudizio.
Ecco perché - sebbene UIL già offra un valido servizio di assistenza legale a vantaggio dei propri iscritti - l’Associazione propone uno strumento di tutela appositamente dedicato al settore Sanità.
Aderire al progetto OBIETTIVO TUTELA SANITÀ è molto semplice: possono farlo tutti coloro che, indipendentemente dalle proprie condizioni personali, esercitino in forma autonoma e/o dipendente un’attività e/o professione medico-sanitaria, tecnica od amministrativa all’interno di una struttura sanitaria pubblica o privata.
La quota annuale d’iscrizione è stata prevista, con particolare riguardo agli iscritti UIL-FPL in virtù della convenzione in essere tra quest’ultima e OBIETTIVO TUTELA SANITÀ, ad un costo simbolico pari ad € 30,00 per il personale medico e dirigente, ed a € 15,00 per il personale sanitario non medico, tecnico ed amministrativo.
Per tutti i non tesserati UIL-FPL il costo è di € 300,00 per il personale medico e dirigente, a € 200,00 per il personale sanitario non medico, tecnico ed amministrativo.
Ci auspichiamo la più ampia adesione da parte di tutti coloro cui l’offerta sopra esplicata è rivolta, forti della convinzione che, mutuando la riflessione di una nota scrittrice contemporanea, "nessuno si salva da solo".